ПАСХА
СВЕТЛОЕ ХРИСТОВО ВОСКРЕСЕНИЕ

admin nyk - Feb 18th, 2015

La storia della nostra parrocchia

La Parrocchia dei “Santi Sergio e Serafino” nasce, con la benedizione del Vescovo Sèrafim (Rodionov) di Zurigo, nel novembre 1983.

Inizialmente le Liturgie sono celebrate in casa privata, poi, reperita una nuova sede prendendo in affitto un appartamento, viene allestita una cappella dedicata ai “Santi Sergio e Serafino”. La prima Divina Liturgia viene celebrata il 10 novembre 1985.

Per 10 anni la comunità, sotto la guida dello ieromonaco Dimitri (Fantini), nominato parroco da Vladìka Sèrafim, esercita la sua funzione accogliendo fedeli ortodossi di diversa origine. Essa viene poi onorata dalla visita del Vescovo Sèrafim nel maggio 1987. Sviluppa un’opera di dialogo partecipando alle attività ecumeniche in collaborazione con le chiese cristiane presenti in Milano.

Il 17 settembre del 1995 lo ieromonaco Dimitri viene elevato al rango di Igùmeno durante la Divina Liturgia Archieratica, celebrata dal Vescovo Gurij, in visita pastorale.

Dal 1° giugno 1996 la comunità ha trasferito la sua attività liturgica nella Chiesa di via Giulini, nel centro storico di Milano, in un piccolo tempio dedicato a San Vincenzo Martire. Il tempio deriva la sua struttura da una ricostruzione con parti di una antica chiesa benedettina, demolita negli anni ‘60. Ha una superficie di circa 72 mq. è alta 12 metri e custodisce al suo interno pregevoli affreschi del pittore del tardo ‘500 lombardo Aurelio Luini che descrivono le storie del Santo Martire Vincenzo di Saragozza e della Santa Martire Orsola di Colonia. Nella volta è stato inserito un pregevole affresco rappresentante il Cristo Pantocràtor, opera del grande pittore rinascimentale Bergognone. Sotto la chiesa vi è un salone in cui sono custoditi altri affreschi.

In questi anni, padre Dimitri ha sviluppato un attività di assistenza pastorale a fedeli ortodossi presenti a Torino, culminata con la fondazione della comunità di “San Massimo Vescovo”, affidata poi da Vladìka Gurij, alla cura dell’oggi igùmeno Ambrogio (Cassinasco), già nostro diacono nel 1997, che ne è quindi l’attuale parroco.

La nostra comunità, per il lavoro pastorale di padre Dimitri, ha avuto un forte impeto missionario in tutto il nord dell’Italia creando diversi punti di presenza e costituendo nuove realtà parrocchiali. Oltre alla già ricordata comunità torinese, menzioniamo la fondazione della parrocchia di San Nicola, nella città di Verona, presso una piccola chiesa nel centro storico concessa in uso dal Vescovo della città; la fondazione della comunità di San Alexandr Nevskij in Varese, che celebra presso il convento dei Frati Francescani della Brunella, e il mantenimento della presenza liturgica a Genova, come a Brescia, durante gli anni ’80 e ’90.

Ad oggi viene svolta assistenza liturgica anche per la comunità ortodossa dedicata a S.Nicola in Novara. Padre Dimitri è affiancato dallo ieromonaco padre Teofilo (Barbieri) che serve la nostra chiesa sin dal 1996, quand’era ancora laico. Padre Teofilo ha esteso la sua competenza organizzativa anche al servizio del Decanato d’Italia come coordinatore, dal 2001 al 2008. La nostra sede ha quindi anche ospitato il Coordinamento Generale del Decanato d’Italia e le sue attività.

Oltre alla normale prassi liturgica si organizzano attività educative per bambini e adulti e sono promosse iniziative culturali e caritatevoli, nonché pellegrinaggi presso luoghi santi sia in Italia che all’estero.

La nostra chiesa è stata negli anni più volte visitata dalle relative Autorità Ecclesiastiche, nonchè dal responsabile e dai referenti del competente dipartimento del Patriarcato. I vescovi che si sono succeduti sono: il Metropolita Vladimir (Sabodan), già Esarca per l’Europa occidentale della Chiesa Patriarcale russa negli anni ’80 e referente del Santo Sinodo; l’Arcivescovo Sèrafim (Rodionov) di Zurigo, il Vescovo Gurij di Chersoneso con sede a Parigi: è seguito poi un interim di circa due anni del Metropolita Kirìll di Smoliènsk e Kalìningrad (ora Patriarca) dal ’97 al ’99, a cui è succeduto il nuovo Vescovo di Chersonèso Innokèntij (Vassìliev) poi Arcivescovo e il nostro amministratore ecclesiastico. Il nostro Vescovo attuale è Vladyka Matfei (Andreev), Vescovo di Bogorodsk.
Attualmente la comunità ha un taglio di tipo monastico e continua ad accogliere i fedeli di ogni cultura e nazionalità, marcando il suo taglio multinazionale pur mantenendo e difendendo la sua natura di chiesa nata in un contesto del tutto italiano, molto prima dell’attuale immigrazione della diaspora ortodossa che caratterizza gli ultimi tempi.